Home
Azienda
>  Rifiuti
>  Aria
>  Acqua
>  Amianto
>  D.Lgs. 81/08 - Testo Unico
  >  Rischio rumore e vibrazioni
  >  Rischio chimico
  >  Rischio elettrico
  >  Rischio MMC
  >  Rischio VDT
  >  Rischio stress lavoro-correlato
  >  Rischio ROA
  >  Ambienti Confinati
>  Edilizia
>  R.S.P.P. esterno
>  Sicurezza nei condomini
>  Gestione delle emergenze
  >  Agg. R.S.P.P. Datori di Lavoro
  >  Parte generale
  >  Parte specifica rischio basso
  >  Parte specifica rischio medio
  >  Parte specifica rischio alto
  >  Aggiornamento Lavoratori
  >  Segnaletica stradale
  >  Segnaletica stradale - Preposti
  >  Preposti
  >  Dirigenti
  >  R.L.S.
  >  Aggiornamento R.L.S.
  >  Carrelli elevatori
  >  MMT
  >  Gru a torre
  >  Gru su autocarro
  >  Piattaforme elevabili
  >  Pompe di calcestruzzo
  >  Trattori agricoli
  >  Ponteggi
  >  Primo Soccorso
  >  Agg. Primo Soccorso
  >  Antincendio
  >  Agg. Antincendio
>  Corsi online - FAD
>  Fondimpresa
>  EBAV
>  Cassa Edile
>  Bandi
>  UNI EN ISO 14001:2015
>  Regolamento EMAS
>  BS OHSAS 18001:2007
>  SGSL Inail
>  UNI EN ISO 9001:2015
>  MOG 231/01
>  Certificazione di prodotto
>  Archivio News
>  Archivio Newsletter
>  Ambiente
>  Sicurezza
>  Formazione
>  Altro
Contatti
 
BANDO ISI 2017: IN GAZZETTA L’AVVISO PUBBLICO INAIL DI 249 MILIONI

pubblicato il 21 dicembre 2017

stampa la notizia stampa


Con Comunicato INAIL in Gazzetta ufficiale è stata ufficializzata l’apertura del Bando ISI 2017 che assegna inventivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro. L’importo destinato dall’INAIL ai progetti ammonta a circa 249 milioni di euro, per l’anno 2017, incentivi a fondo perduto, ripartiti su base regionale e assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande. Le imprese interessate potranno inserire online i propri progetti a partire dal prossimo 19 aprile fino alle ore 18 del 31 maggio 2018 (vedi sotto la Procedura).
Le novità principali dell’ottava edizione dell’iniziativa, riguardano l’inserimento del settore agricoltura nel bando l’apertura alla partecipazione degli enti del terzo settore per interventi di riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi.

Obiettivi
L’Avviso pubblico ISI 2017, come ogni anno, intende realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, nonché, incentivare le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, migliorare il rendimento e la sostenibilità globali e, in concomitanza, conseguire la riduzione del livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali.

Destinatari e progetti finanziabili
I soggetti destinatari dei finanziamenti sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato ed agricoltura e, per l’asse 2 di finanziamento, anche gli Enti del terzo settore.
Sono cinque gli assi di finanziamento, differenziati in base ai destinatari e alla tipologia dei progetti che saranno realizzati:

  1. Progetti di investimento (Asse di finanziamento 1);
  2. Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (Asse di finanziamento 1);
  3. Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) (Asse di finanziamento 2);
  4. Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (Asse di finanziamento 3);
  5. Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (Asse di finanziamento 4);
  6. Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli (Asse di finanziamento 5- sub Assi 5.1 e 5.2). 4. Risorse finanziarie destinate ai finanziamenti.

Procedura
La domanda deve essere presentata in modalità telematica, con successiva conferma attraverso l’apposita funzione di upload/caricamento presente nella procedura per la compilazione della domanda on line, come specificato negli avvisi regionali a partire dal prossimo 19 aprile fino alle ore 18 del 31 maggio 2018.
Dal 7 giugno 2018 le imprese i cui progetti avranno raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità potranno accedere all’interno della procedura informatica ed effettuare il download del proprio codice, che le identificherà in maniera univoca in occasione del “click day” dedicato all’inoltro online delle domande di ammissione al finanziamento attraverso lo sportello informatico.

Sul sito www.inail.it – ACCEDI AI SERVIZI ONLINE – le imprese avranno a disposizione una procedura informatica che consentirà loro, attraverso un percorso guidato, di inserire la domanda di finanziamento con le modalità indicate negli avvisi regionali.
Gli avvisi regionali con i relativi allegati sono pubblicati in data odierna sul sito internet dell’Istituto.

Informazioni
Per informazioni ed assistenza sul presente avviso è possibile fare riferimento al numero telefonico 06.6001 del Contact center Inail, attivo dal 1° gennaio 2018. Il servizio è disponibile sia da rete fissa sia da rete mobile, secondo il piano tariffario del gestore telefonico di ciascun utente.
I numeri 803.164 (da fisso) e 06.164164 (da mobile), in comune con Inps, sono attivi per Inail fino al 31 dicembre 2017 o comunque fino alla completa attivazione del nuovo servizio.

Fonte: InSic


banner_newsletter

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -